Basilicata: Consulta gli enti accreditati >

Il nuovo dispositivo regionale è stato approvato nel 2023 e riguarda i servizi per la formazione professionale, per l’istruzione e formazione professionale (IeFP) e per il lavoro, con l’obiettivo di favorire l’attuazione di un sistema integrato istruzione-formazione-lavoro.

Di seguito le principali caratteristiche del dispositivo regionale:

  • Il disciplinare definisce tre tipologie di accreditamento:
  • Formazione professionale (F), relativa ad attività formative sia finanziate con risorse pubbliche sia autofinanziate e/o riconosciute sia rivolte ad utenti individuali che beneficiano di strumenti di finanziamento pubblico a domanda individuale (come voucher, buoni;
  • Istruzione e formazione professionale (IeFP), relativa all’erogazione di attività nell’ambito definito dal diritto/dovere di istruzione e formazione;
  • Servizi per il Lavoro (SPL), relativa all’erogazione dei servizi di politiche attive per il lavoro.

Ogni organismo può decidere di accreditarsi, oltre che per la tipologia Formazione professionale, che è obbligatoria ai fini dell’accreditamento, anche per una o entrambe le altre tipologie (IeFP e Servizi per il Lavoro).

  • L’accreditamento viene rilasciato in riferimento alla singola sede operativa, localizzata nel territorio regionale, degli organismi pubblici e privati.
  • È previsto un sistema premiante/penalizzante basato su un meccanismo a punti. Al momento della concessione dell’accreditamento viene assegnato all’organismo un monte crediti standard pari a 20 punti. Per ciascuna delle irregolarità previste dal disciplinare è prevista una sospensione e una decurtazione di 5 punti dal monte crediti. All’esaurirsi del monte crediti standard di 20 punti consegue la revoca dell’accreditamento per l’organismo e il divieto di presentare nuovamente la domanda nei 12 mesi successivi. Qualora l’Organismo non incorra in irregolarità per 12 mesi consecutivi, il punteggio posseduto, se inferiore a 20 punti, viene integrato con una dotazione di 5 punti, fino al raggiungimento del punteggio massimo del monte crediti standard.
  • Il possesso della certificazione di qualità ISO 9001 è un requisito obbligatorio. L’organismo che non ne sia in possesso è tenuto ad avviare la procedura per ottenere la certificazione e a completarla entro 12 mesi dalla presentazione della domanda di accreditamento.
ProvvedimentoOggetto
Delibera di Giunta Regionale n. 167 del 21/03/2023Approvazione del dispositivo e della modulistica per l’accreditamento degli organismi che svolgono attività di Formazione, IeFP e Servizi per il Lavoro