Presentazione Rapporto Plus 2023. Osservare le traiettorie del mercato del lavoro

Event Details
Start Date 30 Mag 2024 ore 10:00
End Date 30 Mag 2024 ore 13:30
Place Roma
Partecipation Online and on site

Il 30 maggio, presso l’Auditorium Inapp e online, vengono presentati i risultati del Rapporto Plus 2023.

Osservare le traiettorie del mercato del lavoro, in un contesto che muta, consente di comprendere la direzione dei cambiamenti e di qualificarli. Nelle analisi dei fenomeni socioeconomici la dimensione temporale, al pari di altre categorie esplicative, risulta essere da sempre una chiave di lettura centrale per capire le evoluzioni costanti a cui sono soggetti tali fenomeni. Oltre al tempo, un altro fattore rilevante è certamente lo ‘spazio’, che nelle sue diverse disaggregazioni consente di far emergere importanti approfondimenti anche utili alla progettazione di eventuali interventi di policy. Questi sono i due principali elementi che hanno guidato la costruzione del Rapporto Plus 2023 che presenta i risultati dell’Indagine Inapp-Plus che l’Istituto realizza dal 2005 su un campione di 45.000 individui dai 18 ai 74 anni. La rilevazione si concentra sui tradizionali ambiti di studio del mercato del lavoro, a cui si aggiungono tematiche trasversali che ne permettono una comprensione originale e una lettura contemporanea.

Il Rapporto Plus 2023 presenta i principali risultati della decima edizione dell’indagine condotta nel 2022 integrando le analisi attraverso approfondimenti longitudinali e temporali, con l’intento di leggere il mondo del lavoro da diverse prospettive e di offrire spunti di riflessione anche per la definizione di policy.

Apre i lavori il Direttore generale dell’Inapp Loriano Bigi.

Francesca Bergamante e Matteo Luppi, curatori del volume, ne illustrano le principali evidenze. Al termine della presentazione è prevista una sessione di discussione con gli interventi di David Benassi, Andrea Cutillo, Alessandra De Rose, Luca Salmieri, Micaela Vitaletti.

Chiude i lavori il Presidente dell’Inapp Natale Forlani.