Deliberazione Giunta regionale 21 giugno 2005, n. 583

  • Regione: Abruzzo
  • Fonte: B.U.R.
  • Numero fonte: 37
  • Data fonte: 20/07/2005
Disciplina dell'apprendistato professionalizzante l'articolo 49 del decreto legislativo 10 settembre 2003, n. 276 di riforma del mercato del lavoro l' indirizzi operativi.

Thesaurus: Contratto di apprendistato, Diritti formativi

LA GIUNTA REGIONALE

Viste

– la Legge 14 febbraio 2003 n. 30 “Delega al Governo in materia di occupazione e mercato del lavoro” Le leggi 196/97, 30/2003 e il D.Lgs. n. 276/2003;

– la circolare ministeriale n. 40 del 14.10.2004;

– la propria deliberazione n. 91 del 15 febbraio 2005

Sentito Il Componente la Giunta preposto alle Politiche Attive del Lavoro, della Formazione e dell’istruzione il quale riferisce quanto segue:

Il Decreto legislativo 10 settembre 2003, n. 276 avente ad oggetto “Attuazione delle deleghe in materia di occupazione e mercato del lavoro”, in applicazione della legge 14 febbraio 2003, n. 30, “Delega al Governo in materia di occupazione e mercato del lavoro”, individua tre tipologie di contratto di apprendistato con finalità diverse:

– contratto di apprendistato per l’espletamento del diritto-dovere di istruzione e formazione;

– contratto di apprendistato professionalizzante per il conseguimento di una qualificazione attraverso una formazione sul lavoro e un apprendimento tecnico-professionale;

– contratto di apprendistato per l’acquisizione di un diploma o per percorsi di alta formazione;

L’Apprendistato professionalizzante, secondo quanto previsto dall’art. 49 del citato D.Lgs. n. 276/03 e successive integrazioni, per la relativa attuazione è subordinato alla definizione di una regolamentazione regionale.

Il Ministero del Lavoro con la circolare n. 40 del 14 ottobre 2004 ha emanato alcuni chiarimenti e indicazioni operative ai fini dell’applicazione della nuova disciplina del contratto di apprendistato, precisando che la regolamentazione dei profili formativi a cura delle Regioni possa essere effettuata anche in forma non legislativa.

Con Delibera di Giunta n. 91 del 15/02/2005 è stato preso atto dell’accordo quadro per la disciplina transitoria dell’apprendistato professionalizzante nella Regione Abruzzo, con le rappresentanze delle parti sociali e deliberato l’avvio sperimentale e transitorio dei contratti di apprendistato professionalizzante così come previsto dall’art. 49 del D.L.vo 276/03.

La Commissione di cui all’art. 14 dell’Accordo Quadro per la disciplina del contratto di apprendistato professionalizzante del 10.02.2005, di seguito rinominata semplicemente Commissione, in data 17.06.05, ha approvato gli indirizzi operativi per l’attivazione dell’Apprendistato Professionalizzante nonché la relativa modulistica: a) Contratto di Apprendistato professionalizzante contenente il Piano individuale di dettaglio; b) Piano formativo individuale generale. Il tutto riportato nell’Allegato A che costituisce parte integrante e sostanziale della presente deliberazione.

Le disposizioni contenute nel presente documento disciplinano l’apprendistato professionalizzante ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. n. 276 del 2003 e costituiscono le basi per rendere operativo un contratto di lavoro a carattere formativo che riveste un’importanza significativa nella Regione Abruzzo e di procedere successivamente alla definitiva regolamentazione dei profili formativi all’interno del contratto di apprendistato professionalizzante.

I contenuti del presente atto deliberativo si applicano esclusivamente ai settori di attività per i quali i contratti collettivi o gli accordi interconfederali, stipulati da associazioni dei datori di lavoro e prestatori di lavoro comparativamente più rappresentative sul piano nazionale o regionale abbiano regolamentato l’apprendistato professionalizzante al sensi del citato art. 49.

La decorrenza della nuova regolamentazione si applica a partire dal 01 luglio 2005 per i settori già disciplinati in materia di apprendistato professionalizzante da contratti collettivi o da accordo interconfederali stipulato dalle organizzazioni di cui al paragrafo precedente.

Per gli altri settori, tale regolamentazione avrà efficacia dalla data di entrata in vigore dello specifico contratto collettivo o accordo interconfederale; in mancanza di tale regolamentazione continuerà ad applicarsi la previgente normativa in materia di apprendistato (art. 16 legge 196/97).

Il documento riportato in Allegato A è il risultato del confronto tra Regione Abruzzo e Parti Sociali, in sede di Commissione, a cui la Giunta Regionale aderisce con il presente provvedimento. La Commissione, sarà integrata nella sua composizione con la nomina di un rappresentante per ciascuna provincia.

Considerata l’innovatività della materia, si propone inoltre che il Dirigente Regionale della Direzione Lavoro, Servizio Implementazione Programmi e Progetti, sentita la Commissione, possa disciplinare ulteriormente, sulla base degli indirizzi fissati dalla Giunta Regionale con il presente provvedimento, l’Apprendistato Professionalizzante.

Gli esiti delle attività formative realizzate, saranno oggetto di specifico monitoraggio regionale e costituiranno la base per la definitiva regolamentazione, che terrà conto anche dei contratti collettivi o degli accordi interconfederali, stipulati da associazioni dei datori di lavoro e prestatori di lavoro comparativamente più rappresentative sul piano nazionale o regionale e sarà effettuata sentite le parti sociali. Tale attività di monitoraggio si inserisce all’interno dei lavori previsti dalla citata Commissione.

Ritenuto pertanto, di approvare gli indirizzi operativi, così come riportati nell’accluso allegato “A”, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;

Dato atto del parere favorevole espresso dal Direttore Regionale della Direzione Politiche Attive del Lavoro, della Formazione, dell’Istruzione e dal Dirigente del Servizio Programmazione Interventi Politiche del Lavoro della Formazione e dell’Istruzione, in ordine alla regolarità tecnico-ammmistrativa ed alla legittimità del presente provvedimento.

A voti unanimi espressi nelle forme di legge,

DELIBERA

per le motivazioni e per tutto quanto espresso in narrativa:

1. Di approvare quanto riportato in premessa nonché l’“Allegato A – Indirizzi operativi per l’attivazione dell’Apprendistato Professionalizzante, e la relativa modulistica ricomprendente: a) Contratto di Apprendistato professionalizzante contenente il Piano individuale di dettaglio; b) Piano formativo individuale generale” che costituisce parte integrante e sostanziale della presente deliberazione.

2. Di fissare la decorrenza della nuova regolamentazione a partire dal 01 luglio 2005 per i settori già disciplinati in materia di apprendistato professionalizzante da contratti collettivi o da accordi interconfederali stipulati dalle organizzazioni comparativamente più rappresentative sul piano nazionale o regionale che abbiano regolamentato l’apprendistato professionalizzante ai sensi del citato art. 49 del D.L.gvo 276/03.

3. Di stabilire che per gli altri settori tale regolamentazione avrà efficacia dalla data di entrata in vigore dello specifico contratto collettivo o accordo interconfederale; in mancanza di tale regolamentazione continuerà ad applicarsi la previgente normativa in materia di apprendistato (art. 16 legge 196/97).

4. Di autorizzare il Dirigente del Servizio Implementazione Programmi e Progetti, della Direzione Politiche Attive del Lavoro, della Formazione e dell’Istruzione a disciplinare ulteriormente la materia, sulla base degli indirizzi fissati dalla Giunta Regionale, e ad approvare, sentita la Commissione, ogni altra ulteriore eventuale modulistica e/o modalità e termini per agevolare l’implementazione dell’apprendistato professionalizzante.

5. Di disporre la pubblicazione integrale della presente deliberazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Abruzzo e sui seguenti siti: http://fil.regione.abruzzo.it e http://lavoro.regione.abruzzo.it

Segue allegato