Sicilia – Decreto Assessorile 8 ottobre 2020

  • Emanante: Assessorato della Salute
  • Regione: Sicilia
  • Fonte: G.U.R.S.
  • Numero fonte: 56
  • Data fonte: 06/11/2020
Individuazione di nuovi laboratori accreditati per il processo di analisi di tamponi oro-faringei volte alle attività di screening necessarie in relazione all'Emergenza Coronavirus (SARS-CoV-2) ai sensi del D.A. n. 248 del 23 marzo 2020

Thesaurus: Emergenza sanitaria, Terapie

Abstract:

Con il presente provvedimento, sono indivuduati altri 4 laboratori descritti nel provvedimento, per il processo di analisi di tamponi rino-faringei volte alle attività di screening necessarie in relazione all’Emergenza Coronavirus (SARS-CoV-2) ai sensi del D.A. n. 266 del 27 marzo 2020. Le Strutture elencate potranno cominciare ad operare solo dopo aver ottenuto performances positiva al programma VEQ COVID 437, partecipando così al processo di tamponi rino-faringei per le attività di screening in relazione all’Emergenza Coronavirus per conto del SSR. Quest’ultimo si farà carico, con dispositivi propri, delle operazioni di campionamento dei tamponi rino-faringei. Le Strutture individuate inoltre dovranno rigorosamente operare con metodologie per l’identificazione del virus SARS-CoV-2 secondo quanto indicato nel D.A. n. 248 del 23 marzo 2020, e nel rispetto delle Circolari del Ministero della Salute. Fermo quanto previsto dal D.A. n. 266 del 27 marzo 2020, e dal D.A. n. 248 del 23 marzo 2020, è obbligatorio erogare tali prestazioni solo in favore del Servizio pubblico richiedente. Le Aziende sanitarie provinciali competenti territorialmente pagheranno la tariffa unica di 50 Euro alla stregua di quanto disposto dal D.A. n. 266 del 27 marzo 2020. Il presente provvedimento è valido fino alla fine della situazione di emergenza in atto e fino a successive modifiche o integrazioni. 

Visualizza e scarica l'atto
Decreto Assessorile 8 ottobre 2020