Decreto 6 novembre 2006

  • Emanante: MINISTERO DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA
  • Fonte: G.U.R.I.
  • Numero fonte: 9
  • Data fonte: 12/01/2007
Ripartizione del fondo agevolazioni alla ricerca per l'anno 2006.

Thesaurus: Contributi finanziari, Decentramento

Abstract:

si stabilisce che l’importo complessivo di euro 719.933.509,93 – proveniente dai rientri, rinunce, minori utilizzi, economie di gestione ed interessi su giacenze della gestione del fondo speciale ricerca applicata e del fondo agevolazioni alla ricerca per l’anno 2005, da quote di stanziamento non ancora utilizzate dei capitoli 7254 e 7308 dello stato di previsione della spesa del ministero, dagli appositi stanziamenti previsti negli stati di previsione della spesa dell’anno 2006 dei ministeri del lavoro e politiche sociali e dell’economia e finanze, dalla delibera cipe n. 3/2006 – viene ripartito tra i vari strumenti di intervento previsti nel decreto legislativo n. 297/1999, come indicato nell’allegato prospetto, che fa parte integrante del provvedimento.

Visto il decreto legislativo 27 luglio 1999, n. 297 «Riordino della disciplina e snellimento delle procedure per il sostegno della ricerca scientifica e tecnologica, per la diffusione delle tecnologie, per la mobilita’ dei ricercatori» ed in particolare l’art. 5 che prevede l’istituzione del Fondo agevolazioni alla ricerca, di seguito denominato FAR, la cui gestione e’ articolata in una sezione relativa agli interventi nel territorio nazionale ed in una sezione relativa ad interventi nelle aree depresse;

Visto il decreto ministeriale 8 agosto 2000, n. 593, pubblicato nel supplemento ordinario n. 10 alla Gazzetta Ufficiale n. 14 del 18 gennaio 2001 relativo alle «Modalita’ procedurali per la concessione delle agevolazioni previste dal decreto legislativo 27 luglio 1999, n. 297», entrato in vigore il 17 febbraio 2001;

Visto il comma 2 dell’art. 4 del predetto decreto che prevede la ripartizione annuale delle risorse del FAR tra le varie forme di intervento previste nel decreto stesso secondo le direttive all’uopo emanate dal Ministro;

Visto il decreto ministeriale 10 giugno 2002, n. 799, relativo a «Procedure e modalita’ di funzionamento del Fondo agevolazioni alla ricerca», cosi’ come modificato dal decreto ministeriale 25 novembre 2004, n. 1563;

Considerato che in attuazione dell’art. 72 della legge n. 289/2002 (L.F. 2003), e’ stato emanato il decreto del Ministero dell’economia e delle finanze n. 90402 del 10 ottobre 2003, registrato alla Corte dei conti il 30 ottobre 2003, che stabilisce i nuovi criteri e le modalita’ di concessione dei contributi in favore delle imprese;

Considerato che in attuazione dell’art. 93 della predetta legge n. 289/2002 gli stanziamenti del Fondo agevolazioni alla ricerca, con decreto n. 28906 del 25 settembre 2003, del Ministero dell’economia e delle finanze, sono stati ripartiti su due capitoli di cui uno di alimentazione del fondo di rotazione;

Vista la delibera CIPE n. 3/2006 che assegna al Ministero risorse per complessivi Euro 450.000.000,00 (punto 4.1), di cui Euro 45.000.000,00 per accantonamento premialita’, Euro 160.000.000,00 gia’ previsti nella L.F. 2006 sui competenti capitoli 7254 «Fondo agevolazioni alla ricerca» e 7308 «Fondo rotativo per le imprese», nonche’ Euro 3.000.000,00 (punto 4.2), di cui Euro 1.500.000,00 per accantonamento premialita’, da destinare ad azioni di sistema per la realizzazione di APQ;

Vista la comunicazione del Sanpaolo IMI S.p.a. in data 2 marzo 2006 dalla quale risulta che le disponibilita’ per il 2006 derivanti da interessi sulle giacenze, rientri e minori utilizzi sulla gestione del Fondo speciale per la ricerca applicata al 31 dicembre 2005 ammontano ad Euro 43.374.288,11 (al netto delle commissioni pari ad Euro 2.324.769,52);

Viste le allegate tabelle di ricognizione delle somme derivanti dai rientri, rimborsi, minori utilizzi e dalle economie di gestione del FAR dalla quale risultano al 31 dicembre 2005 disponibilita’ pari rispettivamente ad Euro 52.605.928,53 per la sezione nazionale ed Euro 162.313.896,34 per la sezione aree depresse;

Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 6 aprile 2006, che destina al Ministero dell’istruzione, dell’universita’ e della ricerca una quota pari a Euro 50.000.000,00 di euro del Fondo per progetti di ricerca previsto dall’art. 56 della legge 27 dicembre 2002, n. 289, per l’assegnazione di quote a fondo perduto in favore di progetti presentati a seguito del bando di cui al decreto ministeriale 18 luglio 2005, n. 1621;

Vista la nota n. 626 del 9 febbraio 2006 di richiesta al Ministero del lavoro e delle politiche sociali di trasferimento, in applicazione dell’art. 11 della predetta legge n. 451/1994, della somma di Euro 25.822.844,95 relativa all’annualita’ 2006;

Considerata l’opportunita’ di confermare gli stanziamenti attribuiti nel decreto direttoriale n. 2965 del 29 novembre 2005 di riparto del FAR per l’anno 2005, a tutte le iniziative ivi previste, le cui assegnazioni definitive sono in corso di formalizzazione, ad eccezione di quelle assegnate all’art. 13 del decreto ministeriale n. 593/2000 per Euro 141.750.000,00 ricomprese nelle predette economie di gestione;

Vista la disponibilita’ sull’apposito capitolo 3864 dello stato di previsione della spesa del Ministero dell’economia e delle finanze per l’anno 2006 della somma di Euro 41.316.552,00 stanziata ai sensi dell’art. 5 della legge 27 dicembre 1997, n. 449, ai fini della concessione di crediti di imposta;

Considerato che l’importo complessivo delle disponibilita’ del Fondo agevolazioni alla ricerca per l’anno 2006 risulta pertanto pari ad Euro 719.933.509,93 di cui Euro 333.803.061,59 relativi alla sezione nazionale ed Euro 386.130.448,34 relativi alla sezione aree depresse, da destinare ad interventi nella forma sia di contributo nella spesa che di credito agevolato;

Visto l’art. 7 del gia’ citato decreto legislativo n. 297/1999 che prevede l’onere a carico del FAR delle attivita’ di servizio e consulenza necessarie alla gestione ed al monitoraggio degli interventi finanziati;

Vista la direttiva per la ripartizione del Fondo agevolazioni alla ricerca emanata in data 31 agosto 2006, prot. n. 1693 dal Ministro ai sensi dell’art. 6 del predetto decreto legislativo n. 297/1999, registrata alla Corte dei conti in data 31 ottobre 2006, foglio n. 123, registro n. 5, che dispone, tra l’altro, la copertura finanziaria degli oneri conseguenti l’attivazione delle procedure attinenti l’utilizzo delle risorse del «Fondo rotativo per il sostegno alle imprese e gli investimenti in ricerca»;

Decreta:

Art. 1.

L’importo complessivo di Euro 719.933.509,93 proveniente dai rientri, rinunce, minori utilizzi, economie di gestione ed interessi su giacenze della gestione del Fondo speciale ricerca applicata e del Fondo agevolazioni alla ricerca per l’anno 2005, da quote di stanziamento non ancora utilizzate dei capitoli 7254 e 7308 dello stato di previsione della spesa del Ministero, dagli appositi stanziamenti previsti negli stati di previsione della spesa dell’anno 2006 dei Ministeri del lavoro e politiche sociali e dell’economia e finanze, dalla delibera CIPE n. 3/2006, e’ ripartito tra i vari strumenti di intervento previsti nel decreto legislativo n. 297/1999, come indicato nell’allegato prospetto, che fa parte integrante del presente decreto.

Art. 2.

Il presente decreto sara’ trasmesso agli organi di controllo e sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

Allegato