Struttura Sistemi Formativi

La Struttura realizza analisi, studi e ricerche sui temi della formazione iniziale (IeFP, IFTS), anche in modalità duale, della dispersione scolastica e delle competenze all’interno della filiera lunga della formazione tecnico-professionale. Svolge attività di ricerca sui temi dell’apprendistato e del Work based learning. La Struttura effettua, inoltre, analisi sulle politiche della formazione continua e dell’apprendimento degli adulti, anche attraverso indagini ricorrenti (Inapp-INDACO e Inapp-OFP). La Struttura realizza studi e ricerche sui sistemi di accreditamento e di assicurazione della qualità dell’offerta formativa e predispone i rapporti ex lege in materia di istruzione e formazione professionale, apprendistato, formazione continua e apprendimento permanente. Partecipa come referente istituzionale a Progetti internazionali in rete, tra i quali Eqavet e ReferNet e rappresenta il Reference Point Nazionale per la qualità.

Responsabile: Emmanuele Crispolti

Segreteria: Giorgiana Ricci  06/85447406
segreteria.sistemiformativi@inapp.org

La Struttura Sistemi Formativi è composta da cinque Gruppi di ricerca:

1) Apprendistato, Work Based Learning e innovazione per la formazione – Responsabile: Silvia Vaccaro (s.vaccaro@inapp.org) – Il Gruppo presidia l’evoluzione delle politiche in materia di transizione e delle innovazioni a livello di sistema, anche in ambito europeo e internazionale, con particolare attenzione all’inserimento occupazionale dei giovani e all’utilizzo delle metodologie dell’alternanza. In particolare: realizza, a supporto dell’analisi delle policy, attività di ricerca – anche comparativa -sull’implementazione del work-based learning nelle sue diverse forme e nei vari contesti, a partire dall’analisi dei meccanismi di governance e dall’evoluzione della contrattazione collettiva; realizza studi e sperimentazioni sulle metodologie e gli strumenti per lo sviluppo delle competenze sui luoghi di lavoro; cura l’elaborazione, per conto del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, del Rapporto annuale di Monitoraggio sull’Apprendistato (Rapporto ex lege) e partecipa alla predisposizione del Rapporto al Parlamento sul sistema di formazione professionale (ex l. 845/78); in collaborazione con Anpal, cura il Rapporto annuale sui tirocini extra curricolari; cura la diffusione delle opportunità di accesso ai tirocini, favorendo la mobilità ed i processi di transizione, attraverso strumentazioni e tecnologie innovative; svolge attività di cooperazione scientifica e networking con università e organismi di ricerca nazionali e internazionali (Cedefop, OECD ecc.); presta supporto scientifico ai soggetti istituzionali (Ministero del Lavoro, Ministero dell’Istruzione, Regioni, ecc.), alle parti sociali e altri attori di riferimento per il mercato del lavoro e del sistema di formazione.

 2) Formazione Iniziale e sistema duale nella IeFP – Responsabile Emmanuele Crispolti (e.crispolti@inapp.org) – Il Gruppo presidia i sistemi formativi che compongono la ‘filiera lunga della formazione tecnico-professionale’: IeFP, IFTS, ITS; cura l’elaborazione, per conto del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali, del Rapporto annuale di Monitoraggio sull’Istruzione e Formazione Professionale e sui percorsi in duale nella IeFP (Rapporto ex lege) e collabora alla predisposizione del Rapporto al Parlamento sul sistema di formazione professionale (Legge n. 845/1978); supporta il Ministero del Lavoro e delle politiche sociali nel presidio delle filiere formative di competenza, svolge attività di rete con i soggetti istituzionali (Ministero dell’Istruzione, Istat, Cedefop ecc.) e altri enti di ricerca nazionali e internazionali; realizza ricerche e approfondimenti sul fenomeno della dispersione formativa e dell’abbandono precoce dei percorsi scolastici e formativi e sulle relative misure di contrasto; presidia il tema dell’accreditamento delle strutture formative e della Qualità della formazione professionale, con particolare riferimento al sistema EQAVET e al Piano nazionale per la garanzia di qualità del sistema di istruzione e formazione (PNQ). Svolge indagini e analisi sul match tra offerta formativa e domanda di competenze del mercato del lavoro. Realizza studi e approfondimenti sul tema delle competenze nella filiera lunga, con particolare attenzione al tema delle competenze chiave in Europa.

 3) Formazione continua e apprendimento degli adulti – Responsabile Roberto Angotti (r.angotti@inapp.org) – Il Gruppo presidia i sistemi formativi della formazione continua e dell’apprendimento degli adulti. Realizza analisi, studi e ricerche sulle politiche di formazione continua, di apprendimento degli adulti e di sviluppo del capitale umano, sugli strumenti di finanziamento per lo sviluppo delle competenze degli occupati nei settori privati e nella Pubblica amministrazione (FSE, Fondi interprofessionali, Credito d’imposta formazione 4.0 ecc.); cura la realizzazione delle indagini Indaco-Imprese, Indaco-Adulti, Indaco-PA, Intangible Assets Survey, OFP e collabora con l’Istat alla realizzazione della Continuing Vocational Training Survey (CVTS) e della Adult Education Survey (AES); cura l’elaborazione, per conto del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali, del Rapporto annuale al Parlamento sulla Formazione continua (art. 66, Legge n. 144/1999) e collabora alla predisposizione del Rapporto al Parlamento sul sistema di formazione professionale (Legge n. 845/1978); supporta il Ministero del Lavoro, svolge attività di cooperazione scientifica e networking con i soggetti istituzionali (Ministero dell’Istruzione, Regioni, Fondi interprofessionali ecc.) e altri organismi di ricerca nazionali e internazionali (Istat, Cedefop, OECD ecc.); presidia i temi relativi a domanda e offerta di formazione, partecipazione formativa e processi di upskilling e reskilling degli adulti, age management e apprendimento intergenerazionale, investimenti in formazione, conoscenza, innovazione e capitale umano delle imprese e della Pubblica amministrazione, attività intangibili delle imprese e processi di gestione della conoscenza, Competence center e Digital innovation hub, formazione per lo sviluppo sostenibile e figure professionali eco-innovative, effetti della digitalizzazione delle imprese sul sistema della formazione continua, riduzione dei divari territoriali.

 4) Competenze chiave per l’occupabilità nella filiera lunga della formazione tecnico-professionale – Responsabile Fabrizio Giovannini (f.giovannini@inapp.org) – Il Gruppo presidia il tema della formazione e valutazione delle competenze strategiche necessarie ad affrontare le sfide della vita e del lavoro, conducendo analisi e percorsi di ricerca-azione sulle policy e le prassi formative nel perimetro della filiera lunga della formazione tecnico-professionale (IeFP, IFTS, ITS). Opera in modo complementare con altre linee di ricerca, sia della Struttura (Monitoraggio del sistema IeFP/Duale, Qualità della formazione e accreditamento, Work based learning), sia dell’Istituto (Atlante del lavoro e delle qualificazioni sul fronte degli standard professionali, Indagine PIAAC, Gruppo Povertà e misure di contrasto sui temi dell’orientamento). In particolare: realizza studi e indagini sull’adozione delle competenze chiave (soft skills) nella filiera lunga, sia sul lato della domanda (persone in apprendimento), che dell’offerta (formatori; organismi di formazione); svolge ricerche quali-quantitative ed approfondimenti tematici – a livello nazionale ed europeo – sulle modalità di adozione dell’approccio per competenze nei processi formativi; studia la continuità e progressività degli standard formativi, la loro rispondenza alla domanda di competenze del mercato del lavoro e i dispositivi di transizione tra i diversi sistemi di offerta; realizza studi sul processo di declinazione delle figure nazionali sui fabbisogni territoriali e i relativi modelli di governance locali.

 5) Accreditamento e qualità della formazione – Responsabile Laura Evangelista (l.evangelista@inapp.org) – Il Gruppo presidia il tema dell’accreditamento delle strutture formative e della qualità della formazione professionale, con particolare riferimento al sistema EQAVET e al Piano nazionale per la garanzia di qualità del sistema di istruzione e formazione (PNQ), operando in modo integrato con altre linee di ricerca della Struttura. In particolare: opera come Reference Point Nazionale per la garanzia della qualità nell’istruzione e nella formazione professionale; contribuisce alle attività dei Reference Point europei, della Rete europea EQAVET e dei gruppi di lavoro internazionali (promossi dalla Commissione europea, dal Cedefop, dall’ETF) finalizzati al confronto e allo scambio di pratiche e metodologie innovative sul tema della qualità, quali l’autovalutazione e la Peer Review; supporta il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali nel presidio della cornice nazionale del sistema di accreditamento e nel monitoraggio ed implementazione del PNQ; cura l’elaborazione di rapporti periodici di monitoraggio dei dispositivi di accreditamento e l’aggiornamento del database nazionale delle strutture formative accreditate per la formazione.

In evidenza