Adult learning agenda 2024-2025

Responsabile Progetto:
Claudio Maria Vitali

[email protected]
0685447609

Nel corso di diversi incontri con il Ministero del Lavoro e il Ministero dell’Istruzione e del Merito, si è concluso che nei prossimi due anni sarà necessario passare dalla fase di programmazione delle policies in materia di adult learning a quella di attuazione, ovvero sarà necessario sostanziare concretamente quanto attualmente previsto all’interno di nuovi quadri normativi e piani di intervento. Infine, molte delle azioni che sono attualmente in fase di avvio sono caratterizzate dall’innovazione e gli operatori chiamati a realizzarle necessitano di percorsi di upskilling e reskilling per farlo in modo efficace. Per questo motivo, le azioni incluse nel WP1 sono focalizzate su obiettivi altamente operativi focalizzati sulla preparazione degli operatori all’utilizzo di processi e strumenti che accompagnino i nuovi studenti all’inserimento di percorsi educativi e formativi flessibili. Questo obiettivo sarà raggiunto principalmente attraverso l’organizzazione di workshop e corsi di formazione per i docenti CPIA impegnati nella validazione delle competenze.

Per quanto riguarda la seconda Priorità, le attività riguarderanno azioni di valorizzazione e diffusione dei risultati delle misure pertinenti contenute nel PNA e nella capitalizzazione dei risultati delle attività di alcuni interventi appena interventi. Per quanto riguarda la Priorità 3 (WP3), si ritiene che l’attività principale dovrebbe consistere nell’evidenziare come le competenze per la vita e le competenze non cognitive e trasversali siano cruciali per aumentare non solo l’occupabilità ma anche per ridurre il rischio di esclusione sociale e la mancanza di partecipazione alla vita attiva. Ciò potrà avvenire nel corso di eventi, che saranno preparati e focalizzati su documenti e analisi ad hoc effettuati.

Per quanto riguarda la priorità 4 (Strategia di disseminazione e attività a livello comunitario) è necessario promuovere un’azione congiunta tra i diversi coordinatori nazionali, in grado di rafforzare i risultati derivanti dalla partecipazione ad eventi transnazionali. Lo scambio di pratiche ed esperienze avverrà quindi anche durante le visite di studio e la preparazione di relazioni congiunte.

During several meetings with the Ministry of Labour and the Ministry of Education and Merit, it was concluded that in the next two years it will be necessary to move from the planning phase to that of implementation, that is, it will be necessary to concretely substantiate what is currently foreseen within new legal frameworks and intervention plans. Finally, many of the actions that are currently starting are characterized by innovation and the operators called to implement them need upskilling and reskilling pathways to do so effectively. For this reason, the actions included in WP1 are focused on highly operational objectives focused on preparing operators to use processes and tools that accompany new students to enter flexible educational and training pathways. This objective will be mainly achieved by organizing workshops and training courses for CPIA teachers engaged in the validation of skills.

As regards the second Priority, the activities will concern actions to enhance and disseminate the results of the relevant measures contained in the NIP and in the capitalization of the results of the activities of some interventions that have just been. About Priority 3 (WP3), it is believed that the main activity should consist in highlighting how Skills for life and non-cognitive and transversal skills, are crucial to increase not only employability but also to reduce the risk of social exclusion and lack of participation in active life. This can take place during events, which will be prepared and focused on ad hoc documents and analyses carried out.

With respect to priority 4 (Dissemination Strategy and activities at EU level) it is necessary to promote a joint action between the different national coordinators, capable of strengthening the results coming from participation in transnational events. The exchange of practices and experiences will therefore also take place during study visits and preparation of joint reports.

Presentazione Progetto

Documentazione

Organizzazione